I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 
Immagine: © Egidio Magnani

Bari - LA STRATEGIA DELLA GREEN COMMUNITY DELL'AREA JONICO ADRIATICA PRIMA DESTINATARIA DELLE RISORSE DEL PNRR

01/10/2022

LA STRATEGIA DELLA GREEN COMMUNITY DELL'AREA JONICO ADRIATICA PRIMA DESTINATARIA DELLE RISORSE DEL PNRR

Assessore Pentassuglia: “Pronti a realizzare progetti di sviluppo sostenibile e per l'efficientamento energetico grazie al patrimonio agro forestale”


È la Green Community Jonico-Adriatica la prima comunità in Puglia destinataria delle risorse strategiche del PNNR nell’ambito del PNRR, a valere sull’avviso pubblico della Missione 2 – Rivoluzione verde e Transizione ecologica, Componente 1 – Economia circolare e agricoltura sostenibile (M2C1) finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU.

La Community Jonico Adriatica, nata dall’unione di dieci comuni, potrà attuare, con un importo richiesto di euro 2.388.007,24, il proprio piano di sviluppo sostenibile dal punto di vista energetico, ambientale, economico e sociale, in linea con gli obiettivi della Politica di Coesione europea 2021/2027.

La Puglia ha partecipato con ben sette progetti di comuni e unioni di comuni all’avviso pubblico della Missione 2 del PNRR che destinava alla Puglia circa 2,4 milioni per proposte progettuali di importo minimo pari a 2 milioni di euro.

“La nostra Regione, quindi – fa sapere l’assessore regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia – si appresta ad attuare la strategia nazionale delle Green Communities attraverso un approccio partecipato e dal basso che ha visto coinvolte, per la realizzazione di un progetto di sviluppo sostenibile, comunità, imprese, persone, associazioni e Regione. Questo risultato ci conferma, ancora una volta, la validità delle nostre proposte progettuali, particolarmente apprezzate in fase di valutazione da parte degli organismi competenti e che soprattutto permettono di non perdere risorse per lo sviluppo del territorio.

La Community Jonico Adriatica, che si è classificata la prima posto, con l’ammissione a finanziamento dell’intero importo richiesto, ha come capofila Nardò ed è costituita dai comuni di Alliste, Avetrana, Galatone, Gallipoli, Manduria, Porto Cesareo, Racale, Taviano e Ugento. Una rete di comunità, che sottoscrivendo un protocollo d’intesa lo scorso giugno, si è impegnata a sviluppare strategie di tutela e sviluppo per il proprio territorio che gode, altresì, della presenza di numerosi Parchi ed Aree protette. La Green Community Ionico-Adriatica, secondo il proprio progetto finanziato, svilupperà attività legate alla produzione di energia da fonti rinnovabili locali; promuoverà lo sviluppo di un turismo sostenibile e azioni legate all'efficienza energetica e all'integrazione intelligente degli impianti e delle reti, dei servizi di mobilità, nonché di sviluppo di un modello di azienda agricola sostenibile”.

Gli investimenti previsti dal progetto dalla Community Jonico Adriatica spaziano dalla realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia green all’acquisto di bici elettriche; dalla riqualificazione di aree degradate al potenziamento dei servizi per disabili; dal posizionamento di colonnine per ricarica mezzi elettrici al rimboschimento di aree di interesse paesaggistico.

Si attiveranno, inoltre, attività trasversali che verranno sviluppate con il progetto e riguarderanno interventi di comunicazione e informazione e di consolidamento della conoscenza della Green Community Jonico Adriatica.



I Partecipanti all’avviso pubblico Missione 2, Componente 1 – Economia circolare e agricoltura sostenibile (M2C1)

• Comune di Nardò, Capofila della Green Community Ionico-Adriatica, ha presentato una proposta di progetto pari a €. 2.388.007,24;
• Unione della Costa Orientale, con una proposta di progetto di €. 2.406.000,22;
• Comune di Pietramontecorvino, con una proposta di progetto pari a €. 16 2.399.413,00;
• Comune di Altamura, con una proposta progetto di €. 15 2.389.013,00;
• Comune di Acquaviva delle Fonti, con una proposta di progetto di €. 2.389.013,00;
• Unione dei Comuni Montedoro;
• Comune di Caprarica.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it